NO TAV – PREPARANDO LA TRAGEDIA

Il pericolo che le manifestazioni NO TAV diano luogo, prima o poi, a qualche tragedia cruenta diviene sempre maggiore: è una semplice questione di calcolo delle probabilità.

Una tragedia che poi, come di consueto, sarà pagata a più caro prezzo e più durevolmente dalla persona o dalle persone che vi saranno coinvolte e rispettivi congiunti ed amici.

Oggi assistiamo ai soliti e, a me sembra, un po’ ipocriti distinguo tra il diritto dei cittadini a manifestare pacificamente e l’azione di frange, se non addirittura di infiltrati, violenti.

Perché ipocriti?

Perché quando si assume come obiettivo delle civili e pacifiche manifestazioni quello di impedire come che sia che vengano portati avanti lavori decisi nelle sedi istituzionali proprie secondo legittime procedure, si propone un obiettivo fuori e contro la legalità. Non sarà certo l’incongrua esibizione nei cortei di striscioni con l’immagine di Falcone e Borsellino – assassinati perché fedeli servitori della legalità – a poter dissimulare questo dato di realtà.

E se gli obiettivi perseguiti sono fuori e contro la legalità è inevitabile che anche le manifestazioni civili e pacifiche, volere o non volere, divengono brodo di coltura per possibili iniziative violente che possono sfociare in tragedie.

Se una tragedia dovesse verificarsi, sarà inutile cercare di trincerarsi dietro i distinguo che oggi si accampano.

Al di là delle responsabilità penali soggettive, ci saranno responsabilità politiche e morali ben più gravi da parte di tutti coloro che, oggi ed ora, non hanno avuto il coraggio di prospettare a chiare lettere alle popolazioni e ai rappresentanti delle istituzioni locali, oltre alla scorrettezza,  i rischi enormi dell’avventurarsi sul piano inclinato di uno scontro  eversivo.

Responsabilità tanto maggiori e meno giustificabili soprattutto in chi quel coraggio non l’avrà avuto per non mettere a repentaglio la propria popolarità – vera o presunta che sia – presso le popolazioni che protestano.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: