UN ELENCO PER “VIENI VIA CON ME”

E’ ampiamente meritato il successo degli “elenchi” presentati alla trasmissione Vieni via con me. E sono tanti quelli interessanti, divertenti, significativi che gli ascoltatori – raccogliendo l’invito degli autori a contribuire con elenchi che raccontino “un pezzo di vita italiana: consumi, costumi, persone, cose” e che in qualche modo “fotografino uno spaccato d’Italia” – hanno riversato in massa sul sito.

Ne ho ricavato però l’impressione che da questi spaccati d’Italia manchi qualcosa, che essi si riferiscano sempre e soltanto, come dire, al campo degli altri. Tanta ironia, tanta satira, tanta sacrosanta indignazione: ma sempre a carico di mali e responsabilità sociali. Mi sembra che il quadro sia manchevole, se non si guarda un po’ anche al proprio campo, se non si chiamano in causa anche responsabilità individuali.

E mi è venuto in mente di contribuire con un elenco particolare.

L’elenco di tutti quegli amici, compagni, o conoscenti che amano spesso rimproverarti, o dileggiarti, perché tu non sei (o non sei più, forse non lo sei mai stato) veramente di sinistra, come lo sono loro; e però poi magari scopri che loro sono fra quelli che:

  • non pagano i contributi alla colf (alla baby-sitter), sennò non se la potrebbero permettere
  • non pagano il canone perché oramai la RAI è di Berlusconi
  • sul posto di lavoro (pubblico) possono farti tutte le fotocopie che ti servono, basta chiederglielo
  • non fanno fattura, se non gli viene richiesta, tanto non caricano l’IVA, e quindi non rubano nulla a nessuno
  • hanno detto al figlio che gira in autobus o metro senza biglietto né

  • abbonamento che la multa, se i controllori lo beccano, gliela detrarranno dalla paghetta
  • pagano il dentista (l’avvocato, il notaio, l’idraulico, il carrozziere, ecc.) in contanti e senza chiedere la ricevuta, perché tocca allo Stato controllare gli evasori
  • si lamentano perché adesso si comincia a esagerare con questa persecuzione dei fumatori, una moltiplicazione di divieti assurdi, sempre a rimorchio degli USA
  • affittano in nero la casa ereditata dai genitori perché non possono rischiare di non poterla liberare quando servirà alla figlia
  • si ribellano all’idea di legare al merito una parte più che minuscola della retribuzione: perché poi, si sa, le valutazioni, chi le fa e come le fa; in realtà è tutta una manfrina per accrescere lo sfruttamento e le divisioni tra i lavoratori;
  • ti offrono di telefonare dal loro cellulare, quello di servizio
  • visto che possono scaricare il leasing dalle tasse, tanto valeva che si facessero il SUV
  • non dichiarano BOT e BTP nell’ISEE compilato per ottenere il contributo sui libri scolastici: al CAF gli hanno detto che verifiche non vengono mai richieste
  • si arrabbiano se gli autovelox non vengono segnalati in tutta evidenza e con sufficiente anticipo: perché allora servono solo a “fare cassa”, anziché prevenzione
  • non devolvono l’8% a nessuna confessione religiosa, perché sono laici, ma nemmeno a questo Stato, perché fa schifo
  • sono contro il nucleare e per le fonti energetiche alternative – ma trovano uno sconcio che adesso, quando vanno nel loro agriturismo preferito, un angolo di panorama sia rovinato da quell’obbrobrio delle pale eoliche;
  • protestano perché gli si vorrebbe imporre di timbrare il cartellino anche quando fanno la spesa allo spaccio del posto di lavoro;
  • se alle primarie dovesse prevalere il Tal candidato, stavolta non votano (o voteranno scheda bianca, o nulla, o la lista di Grillo), perché, primarie o non primarie, quello lì non lo sopportano: e guai a te se t’azzardi a dire che così rischiano di aiutare a vincere gli altri, il voto è libero e non puoi certo chiedergli di subire questo “ricatto” ignobile
Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: